Come pulire la griglia del barbecue

come pulire la griglia del barbecue

D’estate per me ogni occasione è buona per organizzare una grigliata: non c’è di niente di meglio di una bella cena all’aperto con il delizioso profumo della brace nell’aria! La cottura sul barbecue è senza dubbio una delle più buone, e, se la griglia è ben tenuta, anche una delle più sane.

Perché le grigliate siano sempre al top, infatti, occorre una corretta manutenzione del barbecue. Dopo anni di pratica ho imparato a evitare gli errori più comuni che si fanno quando si pulisce la griglia.

A differenza di quanto si crede, accendere la fiamma sotto la griglia prima di iniziare a grigliare non è l’operazione migliore che si può fare per la pulizia e la sterilizzazione del barbecue. Si rischia invece di rovinare lo strato superficiale della griglia, accorciandone la durata e rischiando di alterare il sapore delle pietanze che vi mettiamo a cuocere.

come pulire la griglia del barbecuePer conservare al meglio il barbecue è meglio pulirlo dopo ogni utilizzo avendo cura di adottare qualche accorgimento.
Ciascun barbecue o grill ha le sue caratteristiche, e anche per questo ti consiglio di leggere le avvertenze sui libretti d’istruzioni; tuttavia, per la pulizia della griglia di un comune barbecue, bastano poche e semplici mosse.

Per cominciare, cosa importantissima, scegli dove effettuare la pulizia. Dirò una cosa scontata, ma NON farla su nessun tipo di pavimento o di superficie macchiabile. Una volta ho avuto la geniale pensata di fare la pulizia della griglia in veranda vicino al pavimento in cotto e il risultato è stato disastroso (diciamo pure che mio marito mi rinfaccia ancora la faticaccia che ha fatto per pulire tutto! :P).
Il posto migliore è l’acquaio, che si pulisce più facilmente dai liquidi scuri e dalle incrostazioni che cadranno dalla griglia.

Procurati una paglietta di ferro, un panno di cotone, dell’acqua tiepida e del bicarbonato di sodio.

Una volta che ti sei sistemata, procedi in questo modo:

1. Passa la paglietta di ferro su tutte e due le facciate della griglia, in modo da rimuovere tutti i residui di cibo bruciacchiati.

2. Mescola il bicarbonato di sodio nell’acqua tiepida, inzuppaci dentro il panno di cotone e passalo sulla griglia. Quest’operazione servirà a rimuovere il grasso. In alternativa all’aceto bianco (se, come a me, ti dà fastidio l’odore), io utilizzo Quick Clean Multiuso non diluito: basta spruzzarne un po’ direttamente sulla griglia, lasciare agire qualche istate e poi passarci sopra il panno di cotone per rimuovere grasso, unto e tracce d’incrostazioni.

3. Una volta effettuate queste operazioni, metti la griglia ad asciugare su della carta di giornale e, una volta pronta, rimontala com’era.

In questo modo la tua griglia sarà sempre  pulita e disinfettata e le tue grigliate saranno squisite!

Ti auguro un’estate di grigliate appetitose! :)

Share This: